Foto di Fatima Calabrese - Lotzorai (OG) 2011

sabato 27 aprile 2013

Mon secret amour


Françoise, mon cher, 
da tempo attendo invano tue notizie, ma pare che il tempo nostro sia sfumato, come gli ultimi lembi di luce che al crepuscolo ancora indugiano, ma rassegnati scivolano nelle rosse tenebre dell'imminente notte. 
Eppure pare ieri che ci incontrammo, colmi di solitudine, mendicanti d'umano conforto, affamati di parole e carezze. 

Sei scomparso nel silenzio senza perchè, mon cher, yeux noirs, col vento nel cuore, avvolto in un soprabito d'ombra ad inseguire un nuovo sentiero, ad indossare una nuova maschera.

Ho visto la tua mano sorreggermi, ho assaporato di te pensieri proibiti, che sapevano di vino e tabacco, di uomo e di santo, di follia e di lacrime. E tu, yeux d'ange, mi guardavi nuda nel cuore e non mi vergognavo.

Dove saranno i tuoi occhi? Quale corda, quale laccio starai stringendo sulle membra di un'immolata vergine? Col vento nel cuore sei andato e mi chiamavi mon secret amour, mon cher, e lo ero ed ero felice. 

Buon viaggio, mon ami, prosegui il cammino. Non smetterò di sentire addosso il tuo sguardo, come profumo lo indosserò, spogliandomi nella notte di me stessa e tu sarai lì a guardarmi, dolce e forte, come l'assenzio che bevemmo quell'ultima notte insieme.

Mélisse L.B.



8 commenti:

  1. Fatima mi immedesimo in questo tuo scritto, anche se magari pensiamo due amori diversi chissà...
    Ma i soliti lucciconi sono comparsi ed il tunnel che lo rappresenta è uguale al mio, senza fine, senza entrata , senza uscita, senza ritorno....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nella, saranno anche amori diversi ma come ben dici il tunnel è lo stesso...un caro abbraccio.

      Elimina
  2. Ciao cara,
    ma è semplicemente sublime, triste e malinconica, anche nostalgica, ma bellissima...complimenti!!!!
    Buona domenica un abbraccio

    RispondiElimina
  3. ...saresti dovuta nascere nel secolo del romanticismo, magari a Parigi, libera da ogni affanno e tutto di te avrebbe vissuto, quello che il tuo cuore merita...abbraccio cara Mélisse...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi alla fine, Sergio, anche se fossi vissuta nel tempo che dici tu, non so se sarei stata libera davvero dagli affanni, non da questi almeno, sicuramente da "quelli" che tu sai...Un abbraccio anche a te Sergix ;)

      Elimina
  4. Bello Fatima, quello che hai scritto e la passione che c'è dietro le righe!!

    RispondiElimina

CIAO, DIMMI A COSA PENSI...◕‿◕

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...